Parma, Vignali (Cdl) eletto sindaco con il 56%

Parma - È il 39enne Pietro Vignali, ex assessore alla Viabilità e candidato della lista civica di centrodestra Per Parma con Ubaldi, il nuovo sindaco di Parma. Quando all’appello manca lo spoglio di una sola sezione, Vignali è largamente in testa sul rivale del centrosinistra Alfredo Peri. L’ex assessore alla Viabilità infatti ha ottenuto finora il 56,6% dei consensi contro il 43,43% del candidato appoggiato dalle forze di centrosinistra. Vignali, quando le sezioni scrutinate sono 199 su 200, ha raggiunto quota 53.566 voti: il neosindaco era appoggiato dal primo cittadino uscente, Elvio Ubaldi, nonchè da Forza Italia.
Vignali: ha vinto un grande progetto per la città «Oggi non ha vinto Pietro Vignali, ma ha vinto una squadra e un progetto un’idea di Parma che punta al progresso e che si oppone ad un’idea di conservatorismo che era tipica del centrosinistra. Un centrosinistra che ha perso oggi contro di noi non tanto per quanto ha fatto o non ha fatto in campagna elettorale, ma per come si è comportato in questi dieci anni di governo di Elvio Ubaldi. Sono stati capaci solo di dire di no e di opporsi ai progetti che volevano una nuova Parma». Questo il primo commento del neosindaco di Parma, Pietro Vignali. «Ha vinto - ha proseguito - anche il nostro progetto, rischioso, di scendere in campo con un’unica lista senza il simbolo dei partiti. Non era un’ operazione trasformistica, ma il segnale che non volevamo avere alcun tipo di influenze da Roma o dai partiti. I partiti c’erano nel nostro gruppo, ma tutti hanno fatto un passo indietro per sottolineare come qui si pensava e si voleva solo governare la città, il suo bene, e non pensare alle indicazioni che venivano da Roma. Non è finita l’ epoca Ubaldi, come ha detto in campagna elettorale Piero Fassino, ma si è aperta una fase nuova dello stesso progetto. Ora abbiamo una grande, difficile responsabilità: fare meglio di noi stessi. Ubaldi comunque resterà con noi, sarà un nostro punto di riferimento, e gli elettori sanno che sarà al nostro fianco come garanzia per il progresso della città. Il primo obiettivo di Vignali sindaco sarà quello di «fare competere Parma con le più grandi realtà europee»: Punteremo sull’alta formazione, la ricerca, soprattutto nel settore agroalimentare, e vogliamo fare di Parma un polo della logistica a livello internazionale. Prometto fin da adesso che sarò il sindaco di tutti, anche di coloro che in questo ballottaggio hanno scelto di votare l’avversario Alfredo Peri».