Parmalat crolla dopo il taglio delle stime 2008

Crolla Parmalat (meno 7,81%, a 1,50 euro, maglia nera tra le società a maggiore capitalizzazione ) dopo il «profit warning» di lunedì scorso sui conti 2008. Il gruppo ha tagliato le stime per l’anno in corso, con il fatturato previsto in crescita del 3% rispetto al 2007, mentre l’ebitda è stimato in ribasso di circa il 5%. La revisione è dovuta all’accentuarsi della crisi economica e finanziaria che ha inciso, in misura maggiore di quanto previsto a maggio, sull’andamento economico delle controllate in Australia e Sud Africa, situazione a cui si associa una maggiore debolezza anche del mercato italiano. Sempre ieri, si è appreso dagli aggiornamenti sulle partecipazioni rilevanti comunicati alla Consob che Barclays possiede il 2,036% del capitale di Parmalat. L’operazione risale al 4 luglio.