Parmalat, intesa vicina

Il giudice di New York: «Probabile la chiusura della lite con Grant e Bank of America»

da Milano

Il giudice distrettuale di New York Lewis Kaplan vede una chiusura «abbastanza certa» dei contenziosi sui risarcimenti danni che vedono contrapposti presso la Corte di Manhattan la Parmalat di Enrico Bondi, Bank of America e la società di revisione Grant Thornton. Lo rileva lo stesso giudice in un parere legale depositato il 5 febbraio nel quale, riassumendo la lite che si è articolata nel corso degli ultimi tre anni, sottolinea che «gran parte delle mosse delle parti in causa» sono state poste in essere «in vista del raggiungimento di un eventuale accordo» e che i rischi finanziari del mancato raggiungimento di un’intesa sono troppo alti per gli interessati. Di fronte a una corte del New Jersey Parmalat ha in corso un altro processo contro Citigroup.