Parmalat Lactalis chiede alle banche 7,5 miliardi

Lactalis, secondo indiscrezioni dell’agenzia Bloomberg, sta negoziando con un pool di banche (Crédit Agricole, Hsbc, Natixis e Société Générale) un maxi-prestito da 7,5 miliardi di euro. Una parte di questi, 3,4 miliardi, serviranno a fronteggiare l’esborso massimo legato all’opa su Parmalat. I restanti 4 miliardi andranno invece a rifinanziare il corposo debito del gruppo di Emmanuel Besnier. Che, insieme all’acquisizione «a leva» di Parmalat, ha attirato critiche e dubbi su Lactalis, alimentando il timore che i francesi possano usare per rimborsare le banche la cassa da 1,4 miliardi di euro messa faticosamente insieme dall’amministratore delegato di Parmalat, Enrico Bondi, attraverso le transazioni con le banche che avevano finanziato il gruppo di Collecchio prima del crac.