Parmalat, la Procura chiede il rinvio a giudizio per sei banche

PARMALAT: PROCURA MILANO CHIEDE RINVIO A GIUDIZIO PER 6 BANCHE bondi denuncia standard & poor's (il sole 24 ore radiocor) - milano, 29 lug - la procura di milano ha chiesto il rinvio a giudizio per sei banche e 13 loro amministratori in relazione al crack parmalat. Si tratta di ubs limited, citibank, deutsche bank spa, deutsche bank ag (con sede a londra), morgan stanley (sede londinese) e la società di gestione del risparmio nextra. La decisione dei pm è stata anticipata oggi dal 'sole 24 orè che pubblica anche la notizia della denucnia penale da parte del commissario straordinario di parmalat, enrico bondi, contro l'agenzia di rating standard & poor's per ritenendo che «il servizio di rating fornito a collecchio non sia stato rigoroso e adeguato al reale stato finanziario della società».
Rmi-y- PARMALAT, DENUNCIA A PROCURA DI MILANO CONTRO S&P MILANO, 29 luglio (Reuters) - Parmalat ha inoltrato una denuncia alla Procura di Milano contro Standard & Poor's, l'agenzia di rating che non è stata in grado di riflettere nei suoi rating i gravissimi problemi di credito del gruppo alimentare.
Lo dice una fonte vicina alla vicenda confermando indiscrezioni stampa.
Standard & Poor's ha tenuto Parmalat a livello di investment grade fino a poco prima che la crisi esplodesse nel dicembre 2003, quando ha ridotto il rating due volte in due giorni.
Un portavoce di Standard & Poor's si è limitato a dire che l'agenzia non ha ricevuto alcunchè e non ha commentato ulteriormente.
Nel passato, Standard & Poor's aveva detto di non aver avuto indizi dei problemi di Parmalat prima del novembre 2003, quando la società è stata messa in credit watch .
La fonte aggiunge che i pm di Milano decideranno ora se dar seguito alla denuncia, che non è una richiesta danni ma, se accolta, potrebbe aiutare Parmalat in caso di una causa civile di più vaste dimensioni.
Parmalat, ora in amministrazione straordinaria, dovrebbe tornare al listino dopo l'estate a conclusione di un mega swap debt-for-equity da 12 miliardi di euro.
05/07/29 13:14 NNN PARMALAT: CITIGROUP, NESSUNA NOTIFICA DI RINVII A GIUDIZIO (il sole 24 ore radiocor) - milano, 29 lug - citigroup non ha ricevuto alcun atto d'accusa nè contro dipendenti ancora in servizio nè contro ex dipendenti e al momento «non è nella posizione di confermare o di negare l'esistenza di alcun rinvio a giudizio». «Nè citigroup nè i nostri dipendenti - continua il gruppo americano - hanno fatto alcunchè di illecito. Ogni tentativo di scaricare la responsabilità civile o penale della truffa su citigroup, una tra le maggiori vittime, si rivelerà completamente privo di fondamento, una volta che avrà avuto luogo un appropriato esame dei fatti».
Mod- PARMALAT: UBS, OPPORREMO STRENUA DIFESA CONTRO ACCUSE (ANSA) - MILANO, 29 LUG - UBS, appreso della richiesta di rinvio a giudizio nell'ambito dell'inchiesta Parmalat, «conferma il proprio convincimento che l'operazione in questione non abbia implicato alcun comportamento da parte sua o da parte di alcun suo dipendente che possa essere caratterizzato come partecipazione al reato di aggiotaggio. Pertanto UBS - dichiara la società in una nota - opporrà una strenua difesa contro tali accuse».
La richiesta di rinvio a giudizio è il «passo procedurale successivo nell'ambito dell'inchiesta iniziata diversi mesi fa dalla Procura di Milano» ricorda Ubs che «non ha assolutamente prova che alcun suo dipendente abbia commesso azioni ingannevoli, fraudolente o illegali nella relazione con Parmalat, ovvero che alcuno sia stato al corrente della reale situazione finanziaria di Parmalat».
«UBS - conclude la nota - è convinta che la correttezza e la regolarità del suo agire saranno completamente dimostrate».
(ANSA).
BF 29-LUG-05 17:50 NNN