Parola

Ogni parola è una carezza al buio,
un aliscafo
su un mare di righe scosse.
Un capretto legato a un nocciolo.
Un maccherone al dente
e la sua trafila di bronzo.
Ogni parola è una poltrona a teatro,
la tentazione del commediante.
Il rito zingaro della capanna
una pelle conciata
l’arsura di una bottiglia.
Dritta come i pali della luce
verde come l’onda dei semafori
secchio nel pozzo, spilla da balia,
ogni parola risponde a un’altra parola.
Sguscia fagioli e motti,
fa strage di orchi, di abbagli.
Alza la voce in quartieri e quaderni,
patto segreto per non passare
\[alle mani.