«Le parole del comunista Ferrando offendono tutta la gente di Finale»

Come rappresentante della comunità di Finale Ligure, sono indignato per le aberranti dichiarazioni rilasciate alla stampa dall'esponente di Rifondazione Comunista Marco Ferrando.
Chi, come lui, giustifica i responsabili dell'eccidio di Nassiriya, nella quale sacrificarono le loro giovani vite i militari italiani, presenti sul suolo straniero per difendere il diritto del popolo irakeno alla democrazia ed all'autodeterminazione, non fa altro che sposare la causa del terrorismo e dell'intolleranza.
Anche Finale Ligure ha pagato il suo tributo di sangue con il sacrificio di Daniele Ghione, e le espressioni di Ferrando suonano come una offesa per tutti i miei concittadini.
A nome di tutti i Finalesi sono particolarmente vicino ai genitori ed alla moglie di Daniele, rinnovando a loro i più profondi sentimenti di solidarietà soprattutto in questo momento in cui certe prese di posizione da parte di esponenti politici della sinistra che si propongono per governare la nostra Nazione non fanno che riaprire una dolorosa ferita.
Flaminio Richeri
Sindaco di Finale Ligure