Le parole del ministro La Gelmini: «Scuola importante per la sicurezza»

Il ministro Gelmini «ha confermato l’importanza del ruolo della scuola per la sicurezza». Lo ha dichiarato il presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro, Oreste Tofani, al termine dell’audizione del ministro Gelmini. «Il ministro - ha riferito Tofani - ha dato conto dei risultati positivi ottenuti negli ultimi anni su tale fronte con vari progetti sperimentali avviati in ambito scolastico e nei percorsi di formazione professionale, rivolti sia ai docenti che agli studenti. Ha sottolineato quindi l’intenzione del governo di passare a un approccio di tipo sistemico, unificando i singoli interventi al fine di introdurre la sicurezza sul lavoro all’interno dei moduli didattici. Non si tratta di aumentare ancora il numero delle ore scolastiche, ma di trattare la materia in modo coerente all’interno degli insegnamenti già esistenti. Particolare attenzione è riservata alla scuola media e agli istituti tecnici professionali, ma l’obiettivo - ha spiegato Tofani - è quello di creare una sensibilità sui temi della sicurezza del lavoro, attraverso forme e linguaggi adeguati, in tutti i livelli scolastici, a cominciare da quello delle elementari». Quanto alla sicurezza degli edifici scolastici, Tofani ha ricordato che è in fase di completamento la mappatura aggiornata delle strutture che ospitano i plessi scolastici in tutta Italia e sono disponibili un certo ammontare di risorse (oltre un miliardo di euro) per gli interventi di ristrutturazione o adeguamento più urgenti.