Parte il campionato, poi tocca a lui

Dopo le prime due giornate di campionato, tornerà la nazionale, impegnata nelle qualificazioni agli Europei del 2008. Gli azzurri di Roberto Donadoni giocheranno due match in quattro giorni: l’8 settembre al Meazza di Milano con la Francia, il 12 a Kiev contro l’Ucraina.
Inserita nel gruppo B con Francia, Scozia, Ucraina, Lituania, Georgia e Far Öer, dopo una falsa partenza (pareggio interno con la Lituania e sconfitta con la Francia), l’Italia ha infilato una serie di cinque vittorie consecutive e risalito la classifica. Attualmente è al secondo posto con 16 punti, due in meno della Francia capolista: l’eventuale vittoria azzurra a San Siro vale il sorpasso in classifica. Alla fase finale in Austria e Svizzera accedono le prime due del girone e in caso di parità a decidere saranno gli scontri diretti: al di là della voglia di rivincita, dunque, la nazionale ha tutto l’interesse a ribaltare il 3-1 subito il 6 settembre 2006 a Saint Denis.
Dopo la Francia, i campioni del mondo voleranno in Ucraina per affrontare Shevchenko e compagni, fermi a 12 punti: all’andata finì 2-0 per gli azzurri. Quindi, una pausa di circa un mese per dar spazio al campionato che entrerà nel vivo; gli azzurri si ritroveranno in pieno autunno, impegnati nel rush finale per entrare ad Euro 2008. Il calendario dice nell’ordine Georgia (il 13 ottobre in casa), Scozia (il 17 novembre in trasferta) e Far Öer (il 21 novembre, ancora in casa).

CLASSIFICA: Francia 18 punti; ITALIA 16; Scozia 15; Ucraina 12; Lituania 7; Georgia 6; Far Öer 0.