Parte la macchina elettorale azzurra

Marcello Dell’Utri in prima fila per la partenza milanese della macchina elettorale di Forza Italia. Direzione: politiche 2006. Il responsabile delle candidature azzurre comincia da Milano le operazioni che porteranno alla scelta dei 476 responsabili dei comitati elettorali, uno per ogni collegio camerale: tre giorni al quartier generale di viale Monza per conoscere, valutare e scegliere gli alfieri della campagna di Forza Italia in Lombardia e nel nord Italia. E, il fondatore del partito, non ha voluto mancare all’appuntamento con il via ai lavori.
«La presenza di Dell’Utri a Milano è un segnale importante per Forza Italia e di buon auspicio per la vittoria elettorale alle prossime politiche» commenta la coordinatrice regionale azzurra Mariastella Gelmini. Consiglieri di zona e dei consigli comunali, persone impegnate nella società civile che si affacciano alla politica per la prima volta: sono questi i volti che sfilano alla sede del Coordinamento provinciale di viale Monza e che rappresenteranno il motore della macchina elettorale per le strade di Milano e della regione.
A sceglierli apposite commissioni composte da dirigenti azzurri: oltre alla stessa Gelmini, i senatori Enrico Pianetta e Luigi Manfredi e il deputato Mario Mantovani, per fare alcuni nomi. In regia, appunto, Marcello Dell’Utri. E i prescelti saranno messi quasi immediatamente al lavoro: da ottobre saranno loro il braccio operativo di Forza Italia su tutto il territorio nazionale.