Parte a rilento la caccia ai regali

La corsa ai regali di Natale è partita sottotono. Anche i fiocchi di neve caduti sabato sulla città, se hanno contribuito ad alimentare l’atmosfera natalizia, non hanno ispirato però la voglia di fare acquisti prima che la caccia ai doni entri nel vivo. D’accordo sullo shopping al rallentatore sia Confesercenti che Unione del Commercio, che hanno monitorato i movimenti nei negozi con una comprensibile aspettativa.
E sì che ieri chi ha fatto un giro in centro ha trovato quasi tutte le serrande alzate: ha lavorato almeno il 90 per cento dei negozi. Ma, come già aveva previsto alcuni giorni fa Confesercenti, pochi per ora gli acquisti: la maggior parte dei passanti ha guardato le vetrine, si è soffermata a confrontare i prezzi, rinviando però le compere al futuro. In compenso, il weekend ha aperto ufficialmente la stagione natalizia, le luminarie sono già state sistemate quasi ovunque e i negozi sono addobbati per le feste. Manca solo il cliente con la voglia di spendere. (...)