Parte la serie C, ma senza le «big»

Lorenzo Cresci

da La Spezia

Senza le «big» Genoa e Salernitana in campo, inizia la serie C1, anche se il Grifone dovrebbe recuperare la gara contro il Pizzighettone mercoledì 7 settembre. Lo Spezia invece esordisce allo «Speroni» di Busto Arsizio contro la Pro Patria su un terreno che non viola dagli Anni Cinquanta. Una formazione, quella ligure, tutta da scoprire, affidata dal neopresidente Ruggeri all’esordiente, in C1, mister Antonio Soda. All’esordio pure il portiere Rotoli, dalla Sanremese, che a 33 anni, e con una lunga esperienza di C2 e dilettanti alle spalle, conosce la terza serie. E per la prima volta in C1 anche Roberto Maltagliati, 36 anni, arrivato da Cagliari dopo una vita in A e B. Tra le tante luci e ombre mostrate nel precampionato, l’unica certezza è rappresentata da Massimiliano Guidetti, 19 reti lo scorso anno e capocannoniere del girone. «Personalmente – dichiara il bomber - mi auguro di ripetere la straordinaria stagione scorsa. Non sarà facile mettere a segno così tanti gol, ma non nascondo di essere molto fiducioso». Al suo fianco, in attacco, Pelatti, che dovrebbe spuntarla su Zizzari. Infortunato Eddy Baggio. Formazione rimaneggiata anche per la Pro Patria di Giancesare Discepoli. Senza l’esperto Salvalaggio e il giovane Gibbs, dalla cintola in su i bustocchi sono comunque da temere: Valtolina, Tramezzani, Artico, Ambrosetti e Temelin sono giocatori che in categoria possono fare la differenza. Tra i match della prima di campionato, grande interesse per Cittadella-Pavia e il derby lombardo Monza-Lumezzane. Prima assoluta in C1 per San Marino.