Partecipate del Comune tagliati 14 posti nei Cda

Un taglio di quattordici posti nei consigli di amministrazione delle società. È quanto impone la delibera per la modifica degli statuti delle società partecipate dal Comune approvata ieri dal consiglio comunale. All’unanimità, con 44 voti a favore, nessun contrario e nessun astenuto. La riduzione dei cda a cinque membr, per le società con capitale superiore ai due milioni, come prevede la Finanziaria 2007, porta a un «taglio» di due membri nel cda di Atm e di Sogemi (oggi a 7) e di 4 in Sea (oggi a 9). La riduzione più consistente è per Mm, oggi a undici consiglieri compreso il presidente: il consiglio di amministrazione dovrà rinunciare a sei membri. Nessun cambiamento per Sogemi: lo statuto prevede un cda «composto da 5 o 7 membri» e attualmente a 5. Quanto deciso dal consiglio comunale, che ha approvato anche l’immediata eseguibilità della delibera, sarà recepito dalle assemblee delle società interessate, già convocate per il prossimo 19 novembre.