Partecipazione BreBeMi ceduta a Banca Intesa

BreBeMi, Banca Intesa subentra ad Autostrade per l’Italia. Passa di mano quel 35,5 per cento di capitale che consente all’istituto bancario di divenire primo azionista della società autostradale titolare, dal 2003, della concessione per la realizzazione e la gestione del collegamento Brescia-Bergamo-Milano. Uscita di scena valutata «positivamente» in una nota di BreBeMi: «Di fronte a un rischio di divergenza di opinioni che avrebbe potuto generare ricadute negative sul progetto, l’atteggiamento di Autostrade è stato infatti coerente facendosi immediatamente da parte al fine di non ostacolare minimamente la prosecuzione del progetto stesso». E sempre BreBeMi per voce del presidente Francesco Bettoni saluta «con grande soddisfazione la disponibilità di Banca Intesa a sostenere la realizzazione dell’infrastruttura». «Disponibilità» che l’amministratore delegato di Banca Intesa infrastrutture, Mario Ciaccia, mette nero su bianco: «Siamo orgogliosi di poter dire che, anche grazie al nostro impegno, BreBeMi aprirà presto i cantieri». Certezza seguita da un altro impegno, quello di «accompagnare la società autostradale fino a quando sarà necessario e facilitando, d’accordo con i soci, l’allargamento della compagine azionaria quando se ne creerà l’opportunità».