«Partecipiamo attivamente»

«Molti di noi hanno vissuto la loro vita sotto dittatura, un’esperienza comune a molti latinoamericani e solo adesso ci stiamo scoprendo più forti di quanto pensassimo. Per questo anche noi che stiamo qui a Milano dobbiamo partecipare attivamente a un evento importante come le elezioni democratiche del futuro presidente dell’Ecuador», commenta Sabatino Annecchiarico, esperto di geopolitica latinoamericana e di politiche migratorie. «Gli stranieri all’estero devono capire che di non essere solo manodopera ma anche una ricchezza culturale per l’Italia e per il loro Paese a cui mandano, e sappiamo con quanto sacrificio, parte del frutto del lavoro quotidiano».