La partenza intelligente non frena i disagi

(...) un Tir che ha perso cinque rotoli di ferro sull’A10, senza creare incidenti ma costringendo alla chiusura degli svincoli di Voltri per chi proveniva da Ventimiglia e di Arenzano verso il casello di Voltri, per consentire il recupero del materiale. Gli svincoli sono stati riaperti nel pomeriggio, ma in serata sono stati nuovamente chiusi per il recupero di altro materiale.
E ieri sui troppi disagi subiti dagli automobilisti è intervenuta l’Anas. È stato Carlo Porta, capo dell’Ufficio Speciale Autostrade di Anas, ad annunciare che gli aumenti o la diminuzione dei pedaggi autostradali potrebbero in futuro essere agganciati allo stato di funzionalità delle singole autostrade. Nel caso una società di gestione non rispettasse certi parametri di qualità del servizio, potrebbe essere sanzionata attraverso la diminuzione temporanea del pedaggio, oppure con un mancato aumento. Il progetto è allo studio del ministero delle Infrastrutture e di Anas. Il tutto nel giorno in cui il Codacons ha sostanzialmente promosso le autostrade del Nord Ovest, segnalando però aree di servizio obsolete, personale con bassa conoscenza delle lingue straniere, assenza di insegne con il prezzo del carburante e chiedendo maggiore assistenza nelle stazioni automatizzate, almeno nei giorni di traffico più intenso. Intanto, Comune e Provincia consigliano partenze intelligenti con opuscoli, vademecum e locandine. La Provincia in particolare ha distribuito a 66 comuni l’opuscolo «Vacanze coi fiocchi»: in copertina Snoopy consiglia prudenza, dentro Piero Angela fornisce informazioni pratiche, illustrate da Altan, Bozzetto, Bucchi, Staino, Vauro e con Margherita Hack, Natasha Stefanenko e Stefano Baldini testimonial della campagna.