Partita l’Opa Abn Coppola pronto a cedere le quote

Dopo mesi di scontri durissimi e una battaglia giudiziaria che ha travolto i vertici della rivale Bpi, Abn ha lanciato ieri la sua seconda e probabilmente definitiva Opa obbligatoria su Antonveneta a 26,5 euro per azione. Scarse le adesioni nel primo giorno dell’Opa (pari allo 0,005% dell’oggetto dell’offerta). Sulla strada di Abn rimangono quelle azioni, pari a circa il 14% del capitale, di proprietà degli ex alleati di Fiorani e che rimangono sotto sequestro da parte della Procura di Milano. Le quote che Emilio Gnutti, i fratelli Lonati, Stefano Ricucci avevano acquistato di concerto con l’ex ad della Bpi sono bloccate sotto la tutela del custode giudiziario Emanuele Rimini. Ultimo in ordine di tempo è stato ieri l’immobiliarista Danilo Coppola che, pur non riconoscendo di aver fatto parte del concerto, ha dato la disponibilità a cedere le azioni all’Opa Abn.