Partite Iva: in arrivo 100mila avvisi

Stanno per partire le circa 100mila lettere destinate ai contribuenti per avvisarli di mettersi in regola con quanto previsto dagli studi di settore. Si è sciolta quindi ogni incertezza dovuta alla fine dell’incarico di Massimo Romano, ormai ex direttore dell’Agenzia delle entrate: «Le lettere partiranno. Si tratta di un fatto tecnico - ha assicurato - non collegato alla fine del mio mandato». Le lettere saranno comunque inviate a quei contribuenti (circa centomila) le cui dichiarazioni dei redditi presentano forti anomalie per gli studi di settore, per avvisarli di mettersi in regola. I contribuenti «anomali» erano stati avvisati anche l’anno scorso, quando furono inviate circa 113mila missive per spingerli ad «allinearsi» con la loro dichiarazione dei redditi. Lo scorso anno i livelli di adeguamento sono cresciuti del 131 per cento.