PARTITE AL SABATO

La protesta è andata in scena come previsto. Gli ambulanti dell’Aval hanno manifestato ieri a Marassi per dire «no» allo spostamento del mercato del sabato che è stato deciso per consentire la disputa delle partite di campionato della Sampdoria in serie B. Giuseppe Occhiuto, presidente degli ambulanti Aval, ha rilanciato il rischio che corrono le aziende familiari impegnate nel mercato settimanale di Marassi: «Si tratta di 166 nuclei familiari che non possono essere tenuti in minor considerazione rispetto alle esigenze dell’industria dello spettacolo - attacca Occhiuto - Specie di un’industria dello spettacolo rappresentata da professionisti strapagati che si ribellano anche al contributo di solidarietà anticrisi».