Partito il tour di Obama per riconquistare gli Usa Parola d'ordine? "Hope"

Parte da Cannon Fall, una
piccola località del Minnesota, il tour in bus di Obama,
che porterà il presidente a viaggiare nel profondo Midwest per
altri tre giorni. Le parole d’ordine sono hope e change

Washington - Parte da Cannon Fall, una piccola località del Minnesota, il tour in bus del presidente americano Barack Obama, che porterà il presidente a viaggiare nel profondo Midwest per altri tre giorni. Ad accoglierlo qualche centinaio di persone per un comizio sui temi dell’economia. Lungo la strada ha già incrociato cartelli con le vecchie parole d’ordine "Hope" e "Change".

La tournee on the road Con questa tournee on the road il presidente cercherà di prendersi una vacanza da Washington, dalla tenaglia soffocante tra la Casa Bianca e Capitol Hill. Da tempo è ormai stanco di essere considerato il simbolo dei palazzi della politica, dove secondo la stragrande maggioranza degli americani si litiga senza pensare mai al bene del Paese. Dopo le asfissianti trattative sul tetto del debito, si prende una boccata d’aria. Torna "candidato" e sceglie di immergersi nell’America profonda, il Midwest. Lì, nei grandi spazi, potrà parlare delle sue ricette, ma soprattutto ascoltare gli americani in carne e ossa, le loro sofferenze di fronte alla crisi economica. E lo farà andando per strada, a bordo di un autobus, in stile Tea Party, con una mossa che ricorda da vicino i fortunatissimi viaggi di Sarah Palin. La Casa Bianca l’ha ribattezzato "Three Day Economic Bus Tour", una tournee che toccherà tre stati il cui voto tornerà a essere decisivo in vista della sfida per la sua rielezione, nel novembre 2012.

La prima tappa del giro Oggi la prima tappa in Minnesota, nello stato di Michelle Bachmann, fresca vincitrice dello straw poll di Ames e una delle candidate più accreditate alla sfida finale. Poi andrà in Iowa, proprio lo stato da cui nel 2008 è partita la sua trionfale marcia verso la Casa Bianca. Quindi sarà in Illinois. Parlerà ai cosiddetti "small business", i lavoratori autonomi paragonabili al nostro popolo delle partite Iva, ascolterà le richieste delle sperdute comunità rurali, dei piccoli imprenditori locali, delle famiglie. E cercherà di rivitalizzare l’entusiasmo di quella base un pò delusa dai suoi continui compromessi con la destra repubblicana.