«Partnership finanziario-culturale»

La mostra Storia di Genova (1138-1814). La collezione numismatica di Banca Carige nasce dalla collaborazione di Banca Carige e Banca Ponti, l’istituto milanese specializzato nel private banking con sede in piazza Duomo, che dal 2004 fa parte dl Gruppo Carige. Andrea Ragaini, amministratore delegato della Banca Cesare Ponti racconta come è nato il connubio culturale che è all'origine di questa grande iniziativa.
Perché avete organizzato questa mostra nella vostra città?
«Con Carige volevamo co-organizzare qualcosa di culturale per la città di Milano. La Carige ha a disposizione una collezione numismatica unica, che racconta la storia di una delle città che hanno segnato la storia economico-finanziaria nei secoli scorsi dell'Italia. Ci sembrava bello poterla mostrare ai milanesi e ai turisti, tra cui molti americani, e proprio in centro a Milano dietro la nostra sede che è in piazza Duomo.
La vostra partnership non è solo bancaria-finanziaria e assicurativa ma anche culturale?
«Siamo entrati a far parte del Gruppo Banca Carige, un istituto solido con servizi bancari, finanziari e assicurativi competitivi e ai migliori standard di mercato. E, oltre a questo, abbiamo avuto modo di confrontarci anche sull'aspetto della cultura, iniziando a Milano con questa mostra tutta genovese.
Ci saranno altre iniziative culturali con Carige?
«Visto il successo iniziale, senz'altro. Milano è un mercato finanziario interessante, in evoluzione. E promuovere qui iniziative culturali è un veicolo fondamentale per il marchio del Gruppo Carige, un gruppo di società che fa capo a una banca dinamica e allo stesso tempo attenta alla cultura».