Partnership Mediaset-Guardia Costiera

Dieci anni al servizio del diportista. All’ultimo Salone di Genova, il Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera ha celebrato la sua partnership - a questo punto storica - con Mediaset. Una collaborazione che ha portato alla realizzazione del fortunato format televisivo «Navigare Informati», la trasmissione che va in onda tutti fine settimana tra giugno e settembre sulle tre reti del «biscione»: Canale 5, Rete 4 e Italia 1.
Un format ben studiato, sempre più accattivante, ma che soprattutto aiuta chi naviga per passione e per lavoro, segnalando problemi, condizioni meteo e manifestazioni marine di vario genere. Non è un caso che l’indice degli ascolti abbia raggiunto risultati sorprendenti.
«Per noi è il segnale che da un lato la passione degli italiani per il mare e per la nautica da diporto è cresciuta in misura notevole; dall’altro che l’idea è stata portata avanti in modo intelligente e costruttivo», ha spiegato l’ammiraglio Cristiano Aliperta.
Motivata da questo successo di critica e di pubblico, la Guardia Costiera ha deciso di lanciare la versione web di «Navigare Informati», con un linguaggio comprensibile anche a quegli utenti che non hanno troppa dimestichezza con i termini squisitamente tecnici o di gergo.
I contenuti sono ricchi e articolati, a partire dalle rubriche: si spazia dai grandi racconti del mare alle ricette, da itinerari a corto e medio raggio ai principali nodi marinari. Poi i consigli per la manutenzione ordinaria e straordinaria, le indicazioni per i principali ormeggi del Paese e tanta attenzione - giustamente - alla sicurezza in mare in cui la Guardia Costiera (ricordiamo il numero telefonico per le emergenze: 1530) è massima autorità in materia. Di facile consultazione, il sito offre «consulenze» e risposte immediate sulle dotazioni di bordo, come i segnali di soccorso, le manovre d’ormeggio e altro ancora.
Altra novità, quanto mai attuale, l’applicazione «Navigare Informati» per iPhone e iPad: la navigazione Gps dell’Italia, la cartografia dei principali porti con tre livelli di zoom e l’ingresso in 3D, la gestione Point of Interest aggiornabili, il sistema di alert filtrabili per porti e la registrazione al sito www.navigareinformati.com.
L’ultimo salone Nautico Internazionale di Genova 2010 ha rappresentato anche la migliore occasione per consolidare il rapporto tra Ucina-Confindustria Nautica e le Capitanerie di Porto, sottolineata più volte da Anton Francesco Albertoni, presidente dell’associazione delle industrie nautiche. Mentre da parte sua, l’ammiraglio Marco Brusco - che a metà ottobre è stato nominato comandante generale del Corpo - ha commentato: «Dobbiamo continuare a lavorare insieme con Ucina, i media, le associazioni e le federazioni sportive del settore nelle specifiche attività di formazione e informazione, chiavi vincenti nella prevenzione di quelle situazioni che poi generano il soccorso».