Partorisce e getta il feto tra i rifiuti

Ricerche di un feto sono state effettuate nelle discariche dei rifiuti dello spezzino dopo che una donna di trent’anni ha confessato di aver partorito spontaneamente in casa il bambino (nato morto, a suo dire) e di averne gettato il corpicino in un cassonetto dei rifiuti. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi ma è stato scoperto mercoledì mattina, quando la donna si è presentata in gravi condizioni all’ospedale di Sarzana, con una forte emorragia interna provocata dalle mancate cure dopo il parto. La donna, che sapeva da precedenti controlli che avrebbe potuto partorire prematuramente, ha confessato di essersi liberata del bambino solo quando i medici, visitandola, hanno scoperto che aveva partorito.