Party benefico, «Belli capelli»

Roberto Bonizzi

Divertirsi e fare del bene, allo stesso tempo. Feste a tema per finanziare progetti di sviluppo in Africa. È l’idea dell’onlus Arcoblu. L’ultimo appuntamento, nei giorni scorsi, è stato il «Belli Capelli party» (al centro Colore di via Moncucco) per la costruzione di dighe in Mali, strutture fondamentali per la raccolta di acqua piovana. Una serata di successo, oltre 700 i partecipanti, che ha visto la collaborazione di un parrucchiere professionista, Raffaele Russo. «Avevamo già scelto il tema della festa - spiega Nicola Gurrado, docente dell’Università Bocconi e responsabile della onlus Arcoblu -. Poi sono passato da via Meda, dove Raffaele ha la bottega, che si chiama proprio “Belli Capelli” e gli ho chiesto di partecipare alla serata. Lui ha accettato subito e ci ha aiutato nella nostra raccolta fondi».
Il parrucchiere ha tagliato, messo in piega, disegnato acconciature per tutta la serata. «Sono andato alla festa con tutta la mia squadra, siamo in 7 - racconta Russo -. Purtroppo, anche lavorando dalle 22 all’una di notte, non siamo riusciti a pettinare tutti i partecipanti. Ma abbiamo fatto il possibile, era per una giusta causa. Poi c’è stata una sfilata delle ragazze che si sono fatte acconciare e truccare da noi. Grazie all’aiuto di un’amica stilista ho fornito anche degli abiti e sono stati assegnati premi per i migliori “total look”».
La raccolta di fondi è stata aiutata anche dalla vendita di gioielli in argento, realizzati da un’artista coreana. «Siamo soddisfatti della riuscita della serata - spiega Nicola Gurrado -. In questo modo possiamo proseguire con i finanziamenti dei progetti di sviluppo. Da gennaio ci stiamo indirizzando sul Mali. Abbiamo un missionario che controlla la situazione da lì e seguiamo costantemente l’avanzamento dei lavori. Questi “barrage”, dighe per la raccolta di acqua piovana, sono molto utili per le coltivazioni e contribuiscono allo sviluppo dei villaggi circostanti».