Pasini: «Terziario, motore del Paese»

Assemblea Manageritalia

«Serve entusiasmo e ancora entusiasmo, per sconfiggere il male che sta in noi». È la ricetta per uscire dal declino dell’economia italiana. Lo sostiene Umberto Paolucci, vicepresidente di Microsoft, il più «illustre» associato di Manageritalia, la federazione italiana dei dirigenti del terziario avanzato, ieri e oggi in assemblea a Milano. «Occorre puntare sulle persone, sulla loro creatività, occorre dare loro la possibilità anche di sbagliare», spiega il vice di Bill Gates, in collegamento video. «I numeri parlano chiaro, il terziario cresce e si sviluppa, è il motore dell’economia italiana, crea occupazione - afferma Claudio Pasini, presidente di Manageritalia, 30mila associati -, le istituzioni però non si sono ancora accorte di questo». Per l’economista Tito Boeri, «poco o nulla hanno influito la Cina, il petrolio e l’euro sull’andamento della nostra economia, serve invece puntare sull’istruzione dei giovani: dopo il Portogallo siamo in Europa il Paese che prepara meno al mondo del lavoro».