La pasionaria Alitalia vola alto per ordine di Tonino. Ed è rissa

Il paracadute confezionato da Antonio Di Pietro per Maruska Piredda fa infuriare l’Italia dei Valori. L’hostess Alitalia è candidata infatti alle Regionali in Lombardia, nel listino di Filippo Penati, sfidante di Roberto Formigoni. Ma ora è stata piazzata anche nella squadra del governatore uscente della Regione Liguria, Claudio Burlando. Sempre in (alta) quota Italia dei Valori. Troppo per i dipietristi di Genova, La Spezia e Imperia, che hanno cominciato a chiedersi: «Ma che c’azzecca con la Liguria la Piredda?». Anzi - testuale nella lettera di fuoco indirizzata dal coordinamento spezzino a Di Pietro - la «signorina Piredda», «una hostess esclusa pare alle selezioni del Grande Fratello» e «catapultata dalla Lombardia». L’esultanza a braccia alzate per la rottura delle trattative su Alitalia l’aveva resa celebre. Maruska era diventata un personaggio. E «Tonino» l’aveva arruolata «al volo», candidandola alle Europee 2009. Il risultato non è stato eccezionale - niente seggio - ma Maruska non si ferma, e continua a volteggiare fra una Regione e l’altra, fra una lista e l’altra, a rischio di far precipitare il partito.AlGia