An, la «pasionaria» espulsa dal partito

Silvia Ferretto non è più di Alleanza nazionale. Lo rende noto una nota stampa della federazione milanese - «prendendo atto della comunicazione formale della commissione centrale di garanzia e dei probiviri» -, che invita «i mezzi di informazione a non associare più il nome del consigliere regionale ad An o al simbolo del partito». Ma Silvia Ferretto ribatte che «continuerà a definirsi di An»: «Non ho alcuna intenzione di andarmene dal partito prima della fine del mandato per un dovere di fedeltà nei confronti degli elettori». Annotazione che il consigliere regionale già da anni nel gruppo misto della Regione Lombardia fa seguire da alcuni commenti sulla «gestione» della democrazia all’interno di An oltreché da giudizi su vicende politiche e personali di esponenti del partito di Gianfranco Fini. In ogni caso An ribadisce la decisione presa dalla «commissione centrale di garanzia e probiviri» che segue «la richiesta» di espulsione «presentata dal presidente della federazione milanese».