La «pasionaria» Tymoshenko a un passo dall’arresto

Kiev Ha rischiato l’arresto l’ex premier ucraina Iulia Tymoshenko, già icona della rivoluzione arancione filo occidentale del 2004 ed ora leader dell’ opposizione: la procura era pronta a farlo, forte di un provvedimento del tribunale che ha autorizzato il suo fermo «in caso di necessità». Ma ieri l’ex premier, pur professandosi vittima di una persecuzione giudiziaria voluta dall’attuale premier Yanukovic e che ha già colpito diversi suoi alleati, si è presentata in procura con il suo avvocato per l’interrogatorio previsto, evitando così la misura restrittiva. Il suo partito, tuttavia, aveva diffuso la voce dell’arresto, forse per alzare l’attenzione dell’opinione pubblica sui rischi che corre la leader dell’opposizione. L’interrogatorio, tra l’altro, si è svolto in una stanza sorvegliata da decine di agenti mascherati, una evidente forma di intimidazione. La procura è stata costretta a smentire l’arresto.