Pasolini senza censure allo Spazio Oberdan

Fino al 29 gennaio la Fondazione Cineteca Italiana presenta allo Spazio Oberdan 16 pellicole di Pier Paolo Pasolini. Celebrato ovunque nella seconda metà del 2005 in occasione dei trent’anni dalla scomparsa, ora il regista è ricordato attraverso alcuni documentari e le copie dei suoi film provenienti dal Centro Sperimentale di Cinematografia. Diverse le pellicole (che subirono varie censure) recuperate o restaurate dalla Cineteca Nazionale («Teorema», «Il Vangelo secondo Matteo» e «Salò o le 120 giornate di Sodoma»). Una particolare attenzione verrà data in questa occasione a «La ricotta», di cui verranno proposte tre diverse versioni, risultato di tagli di censura successivi. Il percorso proposto, ricco e completo, permette di seguire il lavoro e il pensiero di Pasolini nel suo evolvere. Un percorso che segue attraverso le immagini quella riflessione sulla società e sull’arte che non lo abbandonò mai e che lo portò nel tempo verso scelte stilistiche e di poetica molto diverse. Informazioni allo 02.77406300.