Pasqua, scatta il piano di sicurezza

Presìdi agli obiettivi «sensibili», ma anche ronde anti-furto

Una «Buona Pasqua» per tutti i cittadini romani affinché chi resta in città possa viverla serenamente e chi parte non trovi «spiacevoli sorprese» al rientro dalle vacanze. È questo l’obiettivo delle forze di polizia per le feste pasquali. I carabinieri da ieri pomeriggio e fino al 18 aprile, hanno dato il via a uno straordinario piano di controllo, a largo raggio, in tutto il territorio della Provincia in occasione delle festività Pasquali. Circa 1000 i militari ogni giorno saranno impegnati nel garantire la tranquillità dei cittadini. Nel centro storico della Capitale, presso le aree basilicali, le stazioni nevralgiche della metropolitana, luoghi maggiormente frequentati da turisti, che si prevedono in gran numero, saranno in atto gli stessi dispositivi preventivi già collaudati con successo in passato.
Pattuglie a piedi, a bordo di autoradio, moto, in abiti civili pattuglieranno l’intera Capitale. All’interno delle ville e parchi pubblici i carabinieri garantiranno la sicurezza con pattuglie a piedi e a cavallo. Nei pressi delle Basiliche e nelle principali piazze saranno attive le Stazioni Carabinieri Mobili dove i cittadini potranno rivolgersi per qualsiasi problema. Saranno intensificati i controlli nei pressi di ville e stabili incustoditi per evitare brutte sorprese ai romani di ritorno dalle vacanze. Tutti i servizi, collegati via radio, saranno coordinati dalla Centrale Operativa del Comando Provinciale. Gli elicotteri dell’Arma del Centro di Pratica di Mare sorvoleranno l’intera provincia che sarà pattugliata con il medesimo dispiegamento di forze. Presso le principali arterie e vie consolari, nonché quelle della zona dei Castelli Romani e del litorale, con particolare attenzione alla via Aurelia, saranno attuati dispositivi di controllo della velocità con l’ausilio degli autovelox utilizzabili sia di giorno che di notte. I controlli dei carabinieri saranno rivolti, in particolar modo, anche all’accertamento dello stato di ebbrezza alcolica mediante l’utilizzo degli «etilometri».
A tale proposito saranno attuati anche controlli amministrativi volti ad accertare il rispetto delle norme che regolano la vendita di alcolici e superalcolici all’interno di esercizi commerciali in ore notturne. Intanto, in appena venti posti di blocco, predisposti in varie zone di Roma, in un solo pomeriggio la polizia tra le 14 e le 20, ha controllato 451 persone e 233 autovetture, ed arrestato un uomo denunciandone un altro e sequestrando un’auto. Sono stati controllati anche nove esercizi commerciali ed elevate quattordici contravvenzioni. Arrestato uno spacciatore già agli arresti domiciliari, che riforniva i clienti nella sua abitazione.