Passa ai blocchi l’1,5% di Alerion

da Milano

Sul mercato dei blocchi ieri è transitata una partecipazione del 7,7% di Alerion Industries, al prezzo unitario di 0,455 euro (0,4505 euro i corsi attuali), che passa da Aabaac Beheer bv, società estera che fa capo a una parte della famiglia Garofano, all’italiana Nelke Srl. Il passaggio va ricondotto all’interno del riassetto nella catena societaria che fa capo alla famiglia Garofano. «Si tratta esclusivamente - affermano dalla società - di un accorciamento della catena societaria dell’azionista». Alerion vanta un azionariato diffuso, che vede banca Monte Paschi di Siena (7,9% del capitale) e la Nelke della famiglia Garofano quali maggiori azionisti, anche nel patto di sindacato che blinda il 57,12% del capitale della società. Poche settimane fa Alerion Industries, che è quotata a Piazza Affari, ha siglato un accordo con il quale aumenterà al 18% la partecipazione in Eurovision, capogruppo delle emittenti televisive Telelombardia, Antenna 3 e Canale 6. L'aumento della quota avviene nell'ambito di un'operazione che vede anche l'ingresso con un ulteriore 18% del fondo Industria & Finanza, seguito dallo studio Vita Samory, Fabbrini e Associati. L’operazione prevede un aumento di capitale in Eurovision per circa 12 milioni e l’acquisto di quote dalla famiglia Parenzo che si diluirà a circa il 60% del capitale, con un investimento complessivo di circa 9 milioni.