Passaggio in India, scontro tra civiltà

In scena dal 9 al 14 dicembre al Teatro della Corte di Genova, il dramma teatrale ambientato negli anni Venti e firmato da Forster avrà per protagonisti Giulia Lazzarini e Sandro Lombardi<br />

Certamente non si potrà avvalere della splendida fotografia, dei paesaggi assolati ed esotici che avevano reso celebre il film, ma il "Passaggio in India" che andrà in scena al Teatro della Corte di Genova da martedì 9 a domenica 14 dicembre promette comunque un grande spettacolo. La pièce teatrale di Santha Rama Rau, tratta dall'omonimo romanzo di Edward Morgan Forster, avrà come protagonisti Giulia Lazzarini e Sandro Lombardi.

La storia. Ambientato negli anni Venti, il dramma segue le vicende di due donne inglesi - l'anziana Mrs. Moore e la giovane Adela Quested fidanzata di suo figlio Ronny, magistrato civile nella città di Chandrapore - che visitano l'India nella speranza di capirne gli usi, la cultura e le complesse tradizioni. La loro amicizia con un giovane medico musulmano, Aziz, che prova contrastanti sentimenti di ammirazione e invidia per gli inglesi, sarà la chiave per cercare di penetrare nei misteri dell'India. Ma qualcosa inevitabilmente non funziona nell'incontro-scontro tra queste due civiltà e, nonostante le loro migliori intenzioni, soprattutto Adela Quested e il dottor Aziz si troveranno ben presto a fare i conti con le loro profonde diversità culturali e con i pregiudizi delle loro rispettive tradizioni sociali. 

Il film. Noto, come si diceva, anche per il film che nel 1984 ne trasse il celebre regista inglese David Lean, “Passaggio in India“ è stato scritto nel 1924 da Edward Morgan Forster (autore anche di numerose altre opere quali “Camera con vista“, “Maurice“ o “Casa Howard“) e si propone come riflessione sull'insanabile conflitto tra due società costrette a convivere nel clima alienato del colonialismo: un conflitto che Forster coglie con ironia e profondità di sentimenti, spingendolo sino al limite di una parabola - senza né vincitori, né vinti - che risulta quanto mai attuale oggi, in un tempo in cui sempre più le culture si trovano a convivere e le tradizioni sono costrette a confrontarsi.

Il regista. "Riprendere in mano un testo del genere - annota il regista Federico Tiezzi - al di là della sua straordinaria efficacia drammaturgica, costituisce pertanto uno spunto di riflessione importante sullo scontro di civiltà, permettendo al teatro di ritrovare il suo carattere civile, la sua vocazione politica". Coprodotto dal Teatro Metastasio Stabile della Toscana e dalla Compagnia Sandro Lombardi, “Passaggio in India“ è intepretato da una numerosa compagnia di cui fanno parte Giulia Lazzarini, Sandro Lombardi, Graziano Piazza, Massimo Verdastro, Debora Zuin, Giovanni Franzoni, Sandro Mabellini, Silvio Castiglioni, Daniele Bonaiuti, Ciro Masella, Fabricio Christian Amansi, Aleksandar Karlic, Andrea Carabelli. Scene di Francesco Calcagnini, costumi di Giovanna Buzzi, luci di Roberto Innocenti.