Passare subito alla raccolta differenziata porta a porta

«Roma sulla questione rifiuti è prossima al collasso e nel Lazio si teme una situazione simile alla Campania. Per questo proponiamo un sistema più moderno di conferimento, raccolta e riciclaggio dei rifiuti. Scongiurare il rischio di un’emergenza, analoga a quella di Napoli, significa passare immediatamente alla raccolta differenziata porta a porta in tutta la città. Occorre, inoltre, chiudere la discarica di Malagrotta nei tempi previsti. Proponiamo innanzitutto un sistema più moderno di conferimento, raccolta e riciclaggio dei rifiuti, oggi fermo al 10-12%. Il superamento dell’attuale monopolio pubblico dell’Ama nella gestione dei rifiuti, aprendo la raccolta differenziata all’apporto dei privati, affidando ai municipi la raccolta differenziata domiciliare, preliminare rispetto a quella differenziata su strada. È previsto, inoltre, l’impegno del Comune e delle Società partecipate a conseguire entro 5 anni almeno il 35% di raccolta differenziata presso le rispettive sedi e la creazione di un servizio di raccolta dei rifiuti specifico, mirato esclusivamente agli esercizi della ristorazione e ai supermercati. Il programma comprende anche la realizzazione dei 4 impianti di termovalorizzazione, previsti per Roma e provincia dal Piano Regionale».