Passati alla sicurezza privata 90 funzionari antiterrorismo

New York. Dall’antiterrorismo alla più redditizia industria privata: almeno 90 funzionari del dipartimento per la Sicurezza interna americana e della Casa Bianca hanno lasciato i loro incarichi per trasferirsi in società che si occupano di sicurezza. Lo denuncia il New York Times, che sottolinea come, sfruttando alcune scappatoie legali create negli ultimi anni, venga aggirata di frequente una legge federale del 1962 che proibisce ad alti funzionari dell’esecutivo di esercitare azioni di lobby su ex colleghi del governo e loro subordinati per almeno un anno dalla loro uscita dal servizio pubblico. Tra quanti hanno lasciato i loro posti nelle strutture di sicurezza create dall’amministrazione Bush dopo gli attacchi dell’11 settembre, il New York Times cita l’ex segretario alla Sicurezza interna, Tom Ridge, il suo vice, Jams M. Loy, e l’ex sottosegretario Asa Hutchinson, tutti diventati amministratori o consulenti di società che hanno giri d’affari di milioni di dollari nel settore della sicurezza.