Passeggeri parlano arabo, volo bloccato

Washington. Sei uomini che parlavano arabo su un volo dell’American Airlines diretto da San Diego a Chicago sono stati fatti scendere dall’aereo dopo che una passeggera li ha denunciati. Durante la fase di decollo la donna, sentendo parlare arabo, è stata colta dal panico, e ha chiesto di poter scendere dall’aereo. Il capitano ha deciso di fare scendere tutti i passeggeri e i 6 uomini sono stati interrogati dalla polizia. Dalle loro dichiarazioni è emerso che erano tecnici iracheni incaricati di addestrare i marine della base di Camp Pendleton, prossimi a partire per l’Irak. Dall’11 settembre l’“arabofobia” è cresciuta nella psicosi collettiva americana, al punto che in alcune serie Tv o film, i personaggi negativi hanno sempre tratti mediorientali.