Passera vende tutto e si libera delle polemiche

Milena Gabanelli attacca, Corrado Passera vende. Tutte le sue azioni Intesa Sanpaolo, per «sgomberare il campo dai presunti conflitti d’interesse». A chiedergli di farlo, puntando il dito, erano state Gabanelli e Giovanna Boursier di Report, sulla prima pagina del Corriere del 30 dicembre. Il ministro dello Sviluppo ha replicato il giorno successivo, annunciando di aver chiuso l’anno con il portafogli più leggero. Oltre ad aver ceduto tutte le azioni, (per una cifra totale ricostruita in 8,6 milioni di euro), «pur non avendo alcun obbligo di farlo» Passera ha donato «la piccolissima partecipazione» nel Campus Biomedico, e la «minima partecipazione» nella Day Hospital International. Chiude con un post scriptum finale: «Non avrei nulla da eccepire se lo stipendio da ministro mi venisse pagato in Bot».