Passera «La vittoria a Parma una prova di efficienza»

La conquista di Banca Monte Parma è stata «una bella prova di efficienza». L’ad di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera, ricostruisce il blitz con cui Intesa ha rilevato il 51% dell’istituto emiliano. «È successo tutto in tre giorni, dopo che era finita con Bpm». «È stata - ha aggiunto - una bella prova di efficienza, di valutazione del piano industriale, di commenti, di negoziazioni e con un bel silenzio». Parma è una delle «bellissime province da cui siamo dovuti uscire per ragioni storiche»: Banca Intesa ha ceduto Cariparma all’Agricole in cambio dell’ok alle nozze con l’ex Sanpaolo. Passera ha poi confermato l’interesse a crescere nell’Est Europa: «Quando ci sono delle opportunità le valutiamo». Secondo gli analisti Unicredit potrebbe cedere alcuni dei propri avamposti. Passera ha partecipato al forum di Coldiretti, dove ha detto che gli 1,5 miliardi di finanziamenti all’agricoltura previsti dall’accordo di venerdì potrebbero essere solo un primo passo.