Un passo alla volta per la salvezza

Tornato in serie A, il Chievo è rimasto fedele al sua vecchia filosofia: nessun acquisto azzardato. Per questo il ds Sartori, deus ex machina dei gialloblù, ha lavorato in questa direzione, in un mercato poco votato a nomi altisonanti, e trovando negli innesti di Langella e Pinzi, uomini di valore. Restano comunque due grossi punto di domanda. Il primo sul tecnico Iachini, all’esordio su una panchina di serie A, il secondo sulla forza del Chievo tra le mura amiche del Bentegodi: un pubblico poco «caldo», alla lunga potrebbe farsi sentire, soprattutto negli scontri diretti per la salvezza.