Il pasticcio e il Varriale pasticciere

TUTTI CATTIVI. Carlo Nesti (50’ Artmedia-Juventus, martedì Raiuno): «E c’è il cartellino giallo per i giocatori dell’Artmedia».
AGNOSTICO. Ubaldo Righetti (59’): «Non credo nella problematica dei cambi».
DOVE SIETE? Franco Causio (23’ Udinese-Palermo, sabato Sky Sport): «Il cross era bello, solo che Pepe e Quagliarella sono rimasti centralmente».
BRAVISSIMO. Franco Causio (33’): «Incredibile come Di Natale ha ammortizzato questa palla. Tanto di chapeau a lui».
CERTEZZE. Riccardo Gentile (a fine intervallo): «Qualcosa sicuramente cambierà, sicuramente nel Palermo. Mark Bresciano è sicuramente il primo nome nuovo di questo secondo tempo. Porterà sicuramente più tecnica in avanti». Franco Causio: «Sicuramente forse potrà dare di più in fase offensiva». Riccardo Gentile: «Ti aspettavi Lanzafame?». Franco Causio: «Sì, sicuramente».
CHE PECCATO. Antonio Di Gennaro (16’ Sampdoria-Inter, sabato Sky Sport): «La ripartenza non è stata sfociata molto bene».
BUCOLICO. Guido Meda (Grand Prix, domenica Italia 1): «Dove ci sono le casette coi fiori, Rossi c’è».
SIMILITUDINI. Adriano Galliani (prepartita Milan-Bologna, domenica Sky Sport): «Il mercato sono come le onde del mare».
CATEGORICO. Adriano Galliani: «Carlo deve giocare per vincere lo scudetto e possibilmente vincerlo».
UMOR NERO. Saverio Montingelli a Massimiliano Allegri (Stadio Sprint, domenica Raidue): «C’è poco da stare allegri, visto il risultato?».
PASTICCIACCIO. Enrico Varriale: «È vero che tuo papà è il più famoso pasticciere di Pistoia, tu però il pasticcio l’hai combinato in casa Milan oltre che regalare molto dolce ai tifosi del Bologna?». Francesco Valiani: «No, non è pasticciere».
FREDDURA. Gene Gnocchi a Massimo Marazzina (Gnok Calcio Show, domenica Sky Sport): «Le badanti ve le passa il Bologna o le pagate voi a parte?».
FILM HARD. Gene Gnocchi: «Questa sera su Hot Club andrà in onda “Quel gran pezzo dell’Ilaria non si spoglia, ma ne ha l’aria».