Pastorello per la difesa sulle piste Caçapa e Radu

Il Genoa gioca all'attacco per completare la difesa e la settimana appena iniziata è da considerarsi strategica per fornire a Gasperini, prima della partenza di Neustift due nuove soluzioni in un reparto che più di altri ha bisogno di rinforzi. Da questa mattina il vicepresidente rossoblù Gian Battista Pastorello è in missione all'estero. Due i nomi sul tacuino da una parte Caçapa dall'altra Radu. L'ipotesi del difensore del Lione, rilanciata dal quotidiano francese Equipe, sembra però perso quota. Perché se è vero che il 31-enne centrale brasiliano naturalizzato francese e svincolatosi dai campioni di Francia è giocatore di sicuro valore, è vero anche che non sembra offrire le adeguate garanzie fisiche dopo i problemi ai legamenti e le lesioni muscolari del recente passato. E così sul mercato estero resta sempre d'attualità il nome di Stefan Radu, 20 anni, da tre titolare della Dinamo Bucarest e della nazionale rumena. A breve è previsto un incontro con il procuratore del giocatore Becali e il Genoa sembra in pole position nella lista delle corteggiatrici al forte difensore centrale considerato in patria l'erede di Chivu. L'unico vero problema sono i preliminari di Champions che la Dinamo affronterà ad agosto e che sembrerebbero vincolare ancora per un mese il giocatore. Intanto continua il tira e molla su Criscito. In attesa dell'ufficializzazione della lista dei convocati per il ritiro della Juve, Ranieri avrebbe già ottenuto la promessa che il giocatore sia aggregato inizialmente ai bianconeri rimandando il suo eventuale ritorno in rossoblù. Nell'ambiente del Genoa permane l'ottimismo, ma intanto ci si guarda attorno.
Infine una curiosità: il difensore argentino Bottinelli a lungo corteggiato dai rossoblù non giocherà in Italia. Anche il Napoli che sembrava interessato a lui ha mollato la presa. Intanto Papa Waigo, che dovrebbe essere presentato nel pomeriggio di oggi a Pegli con il portiere Gianluca Pegolo parla già da attaccante rossoblù: «È una soddisfazione enorme, il Genoa ha fatto di tutto per prendermi. È un'esperienza nuova; vado al Genoa con entusiasmo, sperando di fare bene».