Patente e libretti /8

Patente a punti per intellettuali, Commissione disciplinare. Seguono deliberazioni. Si ricorda che il punteggio è subordinato a: 1) Gravità dell’asserzione fatta su giornali o libri; 2) Tempo trascorso dall’asserzione a oggi; 3) Boh. Imputato Ernesto Galli Della Loggia, Corriere della Sera, 26 gennaio 1993: «La ormai sicura discesa nell'arena politica di Silvio Berlusconi in difesa dei colori moderati è la prova definitiva dello stato di totale marasma che regna nello schieramento che si identifica in quei colori. Dunque quella mossa non servirà affatto a risolvere i problemi che si propone di risolvere, né riuscirà ad essere l'inizio di alcunché di nuovo». «L’estro di Berlusconi non ha nulla a che fare con la politica, è totalmente di altra natura, alla politica non ha nulla di utile da dire, né da dare... Spira da Berlusconi politico qualcosa che ha il sapore finto della plastica e ha la cadenza rigida, automatica, della clonazione messa a punto in laboratorio... Berlusconi è la politica ridotta a politologia... Preferiremmo fare a meno, oggi, di vedere Silvio Berlusconi scendere in politica: perché egli non ha niente da dire e perché ciò che egli può davvero dare, contrariamente a quel che si crede, non è ciò che alla fine decide della vittoria». Patente ritirata a vita. La Commissione si aggiorna.