Pato riaccende i motori: "Con Cagliari e Marsiglia partite decisive"

Il «papero» rossonero lancia il Milan: «Abbiamo fatto bene in molte partite, dobbiamo fare ancora di più per raggiungere il primo posto»

«Cominciamo oggi una settimana importante perché domenica ci aspetta la partita contro il Cagliari che è una grande squadra». Alexandre Pato riaccende i motori. Dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, il campionato del Milan ricomincerà con la sfida casalinga contro il Cagliari. «Nella settimana di sosta ho lavorato tanto per cominciare al meglio questa settimane e poter giocare bene domenica», dice l'attaccante brasiliano a Milan Channel.
SETTE GOL Il giovanissimo verdeoro quest'anno è andato a segno già 7 volte in campionato. L'ultimo gol è arrivato nel successo che la ormazione di Leonardo ha ottenuto per 2-1 sul campo della Lazio. «Sì, mi trovo bene nel ruolo in cui sto giocando, sono molto contento. Forse sono più tranquillo perchè ho imparato tante cose rispetto all'anno scorso», dice Pato. Nel tridente offensivo, l'ex talento dell'Internacional parte da destra. «Posso dire che quest'anno mi trovo molto bene nel giocare a destra. Mi trovo bene con l'allenatore, con la squadra e posso anche aiutare i miei compagni nella fase difensiva. Ogni tanto sento i compagni e il capitano che mi chiamano per tornare indietro a dare una mano. Sono contento di riuscire a fare bene in questa posizione e di stare bene con il gruppo», prosegue.
OBIETTIVO PRIMATO «Abbiamo fatto bene in molte partite, dobbiamo fare ancora di più per raggiungere il primo posto e poter tornare a disputare la Champions League il prossimo anno. Dobbiamo solo essere concentrati per giocare bene e vincere, poi vedremo alla fine cosa succederà», aggiunge. Dopo la gara contro il Cagliari, il Milan ospiterà il Marsiglia nella quinta giornata della prima fase di Champions League. Contro i francesi, i rossoneri possono conquistare la qualificazione agli ottavi di finale del torneo continentale. «Devo prima pensare alla partita contro il Cagliari, domenica sarà importante. Dovrò giocare bene per trovare gli stimoli giusti per fare bene contro il Marsiglia, ma adesso sono concentrato per la partita di domenica», dice Pato, che in Champions non è ancora andato a segno a San Siro.
ASPETTANDO HUNTELAAR Nella prima fase della stagione, il Milan non ha ricevuto un contributo rilevante dall'attaccante olandese Klaas Jan Huntelaar. «Tutti hanno visto che lui è stato il migliore giocatore in Olanda e ha fatto tanti gol quando giocava all'Ajax, ha fatto bene al Real Madrid e sono sicuro che anche qui lui riuscirà a dare il suo contributo al Milan», dice Pato. «Noi siamo con lui e siamo qua per aiutarlo e sono felice di vedere che in allenamento fa molto bene. Anch'io quando sono arrivato trovavo difficoltà nel parlare l'italiano. In campo e fuori non riuscivo a comunicare con gli altri, avevo paura di sbagliare. Sono sicuro che lui darà tanto al Milan», aggiunge. Chi non ha bisogno di presentazioni, invece, è Filippo Inzaghi. «Ha fatto tanti gol in Champions League e in campionato, credo che farà ancora tanti gol con la maglia del Milan perchè lui nell'area di rigore è il numero uno e quando ha la palla riesce sempre a segnare. L'ho visto realizzare tanti gol qui al Milan e siamo felici che lui sia con noi, speriamo che resti per tanto tempo».