Patricia Dunn abbandona la presidenza

Il presidente di Hewlett Packard Patricia Dunn si dimetterà «con effetto immediato». A rivelarlo è stato l’amministratore delegato Mark Hurd che salirà alla presidenza del colosso informatico. Dunn aveva già rassegnato le dimissioni lo scorso 12 settembre, successivamente allo scoppio dello scandalo-intercettazioni che ha colpito l’azienda. Lo stesso giorno, tuttavia, HP aveva reso noto che le dimissioni sarebbero state effettive dal prossimo 18 gennaio. Le dimissioni, invece, saranno immediate, ha detto Hurd. Anch’egli peraltro fortemente sotto pressione per la vicenda delle intercettazioni. Mentre il titolo - che dallo scoppio dello scandalo il 5 settembre non aveva subito cali in Borsa - per la prima volta ha ceduto il 5,2% dopo che il «Washington Post» ha scritto che l’ad aveva dato via libera a indagini poco ortodosse su un giornalista per smascherarne la fonte.