Patricia Highsmith da scrittrice a personaggio

Atto d'amore nei confronti della letteratura noir di Patricia Highsmith, questo romanzo di Jill Dawson racconta la visione della realtà e della letteratura che ebbe la scrittrice americana, mescolando realtà e finzione. Per farlo l'autrice ci illustra un periodo speciale della vita della Highsmith, quando si rifugiò a scrivere in un cottage isolato nella campagna del Suffolk, in Inghilterra. In questa storia nera e ossessiva Patricia sperimenta che «la violenza non è un atto, bensì un sentimento» e che gli assassini sono una razza di predatori unica nel suo genere.

Luca Crovi