Patrizia Pozzi, il giardino si trasforma in un nido

Il design d'esterni è di casa ai Giardini Ingegnoli: qui sono presentate tutte le creazioni domestiche che fanno rima con natura (fino a lunedì, dalle 10 alle 22.30, in viale Pasubio 13-23). Di scena i «Nidi d'uomo» dell'architetto paesaggista milanese Patrizia Pozzi che espone le sue creazioni all'interno di «Milano green project» ideato con lo scenografo Angelo Jelmini: le composizioni floreali di Donna Brown, la cucina di Alfonso Montefusco, la musica dei Paysage fanno da contorno al tema del nido declinato in tutti i modi possibili.
Cucine, saune e sedute a forma di nido, comode e avvolgenti, costruite in materiali naturali come il legno e l'erba, sono abitate da strani individui: pinguini, orsi e tartarughe giganti realizzati su ispirazione delle creazioni artistiche dei Cracking Art.
Spicca poi la splendida serra trasparente a forma di nido, spazio ideale dove vivere in sintonia con la natura e dove tornare a stupirsi, e rintanarsi, come fanno i bambini.