Patto tra Albertini e Formigoni: attenti a quei due

Qual è politicamente il fatto nuovo a Milano dopo la sorprendente mossa del Cavaliere in San Babila? Un’altrettanto sorprendente intesa Albertini-Formigoni, che prefigura, è il caso di scommetterci, straordinari scenari politici. Formigoni ha così commentato la sortita di Berlusconi: «Gli tirerò la volata». Albertini, a sua volta: «Penso a un Formigoni insieme a Berlusconi». Scenari futuri presumibili: Albertini al Pirellone, Formigoni sempre più accanto al Cavaliere. Prepariamoci a vederne delle belle.
***
È bastato che il sindaco minacciasse le dimissioni per quietare le risse interne sull’Ecopass. Pausa momentanea, comunque. Ci permettiamo un consiglio sia al sindaco sia alla maggioranza di Palazzo Marino: attenzione, i sondaggi segnalano un calo di giudizi positivi.
***
Ma era necessario l’intervento epistolare di Rutelli per indicare la possibile uscita dallo sciopero degli orchestrali che minaccia di far saltare la Prima della Scala per Sant’Ambrogio? Diciamolo, è un po’ una sconfitta per gli amministratori milanesi, soprattutto per il sovrintendente importato d’Oltralpe.
***
Lasciatelo dire a un liberale. Merita una visita la mostra allestita in via Daverio 7 dalla Fondazione Kuliscioff e dalla rivista Critica sociale per celebrare Filippo Turati e Leonida Bissolati, fondatori del riformismo socialista, ambedue del 1857 e perciò a 150 anni dalla loro nascita.