Il patto coi giovani in 8 punti

Il candidato della CdL firma il «contratto»

Enrico Musso punta anche sui giovani per vincere la corsa elettorale contro il centrosinistra. Ieri pomeriggio il candidato del centrodestra ha presentato il patto siglato con i ragazzi di Forza Italia. «In sostanza - spiega Musso - vogliamo che i giovani genovesi non se ne vadano dalla città per pensare al loro futuro, ma rimangano a Genova ricevendo le stesse opportunità di lavoro e di studio che avrebbero scegliendo metropoli come Milano o paesi come gli Stati Uniti». «Negli ultimi mesi - spiegano il coordinatore dei giovani di Forza Italia Renato Vito e il segretario generale Luca Marchesi - abbiamo girato le università, le associazioni giovanili e studentesche, le piazze, incontrando i nostri coetanei per conoscere da vicino le loro esigenze. I giovani rispondono che c'è stato un fallimento totale della politica della sinistra per il futuro dei genovesi. Per questo c'è anche la fuga dei cervelli. Con Musso speriamo di realizzare quelle proposte e quelle idee rappresentate dai giovani».
Il patto riguarda otto punti scelti dai ragazzi di Forza Italia e firmati da Musso. Il primo è il lavoro dove si dice di incentivare la creazione di nuove imprese, valorizzare il potenziale turistico e commerciale genovese. Poi la riqualificazione del centro cittadino, la riduzione dell'Ici per i giovani che acquistano una casa per i primi 5 anni e altre agevolazioni, progetti di lotta alla microcriminalità, investimenti nello sport nella cultura e nelle associazioni. Infine, la città europea, l'ambiente e l'energia.