Patto con i privati per il progetto Virgilio

«Progetto Virgilio: un’alleanza pubblico-privato fra Regione Lombardia e Pfizer» è ripartito con il rinnovo di altri due anni - sino a fine 2012 - della collaborazione attivata nel 2005. Cuore dell’iniziativa il maxi-database Denali. «La più grande raccolta di dati sanitari d’Europa. Contiene 2 miliardi di informazioni sugli oltre 9 milioni di cittadini lombardi» ha ricordato il governatore Roberto Formigoni. A firmare il rinnovo dell’intesa, finanziata da Pfizer in questa fase con un investimento iniziale di 500 mila euro - 2 milioni erano stati stanziati all’avvio del progetto - insieme al Presidente anche l’assessore alla Sanità Luciano Bresciani e l’amministratore delegato del colosso farmaceutico americano in Italia, Ugo Cosentino. Le novità del progetto sono state illustrate in occasione del I Congresso internazionale «Stroke Lombardia 2011». La prima fase di «Virgilio» era focalizzata su ictus e infarto, ai quali si affiancano ora ipertensione polmonare e polmoniti. Regione italiana apripista delle partnership pubblico-privato in sanità, la Lombardia continua a «percorrere la strada segnata» ha aggiunto Formigoni, che ha lanciato il nuovo logo, un aquilone verde, della Commissione regionale cardiocerebrovascolare.