Il patto occulto Lotito-Mezzaroma fa correre la Lazio

Il patto occulto tra Claudio Lotito, presidente della Lazio, e Roberto Mezzaroma mette le ali ai biancocelesti a Piazza Affari. Il titolo, oggetto di un’asta continua fino alle 16 e 30, ha chiuso con un maxi-rialzo del 13,21% a 0,3 euro. Gli scambi hanno riguardato 105mila azioni circa, contro la media di 28mila degli ultimi 30 giorni. Secondo gli operatori il balzo in Borsa è stato condizionato da investitori che scommettono su eventuali novità nell’azionariato in seguito alla notifica della Consob di un patto occulto che potrebbe mettere in gioco nuovi protagonisti per i vertici. La Consob ha, infatti, sterilizzato i diritti di voto dell’intero pacchetto della società posseduto da Claudio Lotito, pari al 61,3%, fino a quando non sarà ceduta la quota del 14,48% comprata nel 2005.