Patto con Sala Anche Scola per la moschea

Consigliera islamica sui banchi Pd: mr Expo vuole presto un minareto

Dalla moschea alle case popolari fino alla ludopatia. La prima visita del sindaco Beppe Sala al cardinale Angelo Scola è stata breve (è entrato in Arcivescovado intorno alle 9.30 e ne è uscito un'ora dopo) ma densa di argomenti. Anche quelli caldi della campagna elettorale appena archiviata. «Ringrazio la chiesa per quanto ha fatto in questi anni per tenere aperto il dialogo interreligioso. Concordiamo sul fatto - Sala parla anche per Scola al suo fianco - che le religioni abbiano bisogno di un luogo di culto. Poi bisogna essere certi che le regole siano chiare, ci sia trasparenza». Ma c'è intesa insomma a proseguire sulla concessione di aree pubbliche alle associazioni musulmane perché realizzino una (o piú?) moschee. E la Caritas acquista da Mm 70 alloggi pda affittare a basso costo.